accompagnamento separazioneA volte la crisi di coppia è insanabile ed i partner decidono di separarsi. La separazione non è un trauma né un dramma, se la si gestisce in base alle linee guida della Buona Separazione. La separazione costituisce un profondo cambiamento familiare ed individuale che prevede una ristrutturazione della identità ed un adattamento alla nuova condizione di genitore single. I minori risentono particolarmente della separazione dei genitori poiché la loro identità si costituisce nel tempo all’interno della famiglia, delle abitudini e delle routine familiari. È importante che i genitori affrontino questi profondi cambiamenti nel modo più giusto per tutti, cosa che può risultare difficile in un primo momento. Spesso le coppie che arrivano con l’intenzione di separarsi non sanno bene cosa comporta e pensano, erroneamente, che tutto continuerà più o meno come prima e che si riuscirà a mettersi d’accordo in un qualche modo. Un altro pensiero erroneo è che i bambini si abitueranno. Al cambiamento ci si adatta solo se lo si comprende e se non rappresenta uno stravolgimento della vita precedente. È importante essere informati rispetto a cosa comporta una separazione giudiziale (litigiosa), quali sono i passaggi che la famiglia dovrà affrontare, i tempi ed i modi di frequentazione vigenti oggi. A livello emotivo poi è particolarmente utile un percorso per l’elaborazione del lutto: la fine di una unione rappresenta comunque la chiusura di un capitolo e spesso la rabbia provata dagli ex partner serve per coprire la profonda sofferenza derivante.

Prima si elabora il lutto, meglio ci si separa, prima si recupera serenità, elemento imprescindibile per essere persone felici e genitori felici.

 

 

Psicologa Psicoterapeuta Griffini Barbara             Riceve presso lo studio di  Parma e Pontetaro
Mobile 347 4156734 - griffini.ba@gmail.com

All right reserved 2016

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok